Obbligo preventivo per tutti i Professionisti

Con il mese di agosto 2017 scatta l’ obbligo per i professionisti di fare un preventivo scritto o digitale indicando titoli e specializzazioni. Lo prevede la Legge sulla Concorrenza 124/2017

I professionisti hanno l’obbligo di preventivo per il cliente, lo dovranno fare per iscritto o in forma digitale, indicando il grado di complessità dell’incarico e le informazioni utili sugli oneri possibili da quando prendono in carico il progetto fino alla sua conclusione. Il preventivo dovrà essere di massima, calcolato in base alle voci di costo, comprensive di spese, oneri e contributi.

Preventivo obbligatorio: cosa richiede?

  • entità del compenso con le principali voci di costo, comprensive di spese e oneri
  • informazioni sul grado di complessità dell’incarico
  • dati dell’assicurazione
  • titoli professionali, specializzazioni

 

Per gli altri obblighi del ddl Concorrenza, molte novità sono affidate a deleghe che il governo potrà fare anche a fine di agosto 2018 ma il preventivo obbligatorio rientra nelle disposizioni a effetto immediato.

Gli adempimenti introdotti dal Decreto Liberalizzazioni 1/2012 convertito in Legge 27/2012 aumentano: erano previste la decisione del compenso per le prestazioni professionali al momento del conferimento e l’indicazione degli estremi della polizza assicurativa professionale. Nel caso dei titoli e delle specializzazioni, si rafforzano gli obblighi del DPR 137/2012 sulla riforma degli ordinamenti professionali: era facoltativo